RIQUALIFICAZIONE DI UN’ANTICA CASA RURALE – Inserita nell’ordine archeologico territoriale della Centuriazione romana a Nord – Est di Padova

IL PROGETTO

In sé una casa di 87 mq da ristrutturare non avrebbe bisogno di un sito Internet per spiegarsi, ma è anche vero che se questi mq li rapportiamo alle possibilità di un appartamento al quinto piano dentro un palazzo cittadino composto di 55 unità, nei confronti di una casa antica da riqualificare immersa nel verde storico di una Centuriazione romana ancora intatta e ben conservata, le cose cambiano.

LA MEMORIA

Non perdere memoria è importante, ma ancora più importante è ripercorrerla per farne una Storia. A volte ci si deve arrendere a “quel che è stato è stato” e dimenticare è la cosa migliore da fare… perché la vita deve continuare. Ma altre volte la memoria aiuta a capitre il senso di chi siamo o potremo essere, insomma ognuno di noi avrebbe bisogno di non perdere per strada il suo passato per avere il senso del presente.

IL TERRITORIO

La Centuriazione romana, territorio a Nord-Est di Padova giunto fino a noi attraverso i secoli senza aver subito sostanziali cambiamenti, definito non a caso: “monumento territoriale”. Un eco-sistema archeologico che sin dalla sua creazione ha imposto a chi lo abita la ricerca, la cura e il rispetto degli equilibri naturali che conformano il paesaggio e di conseguenza buona parte dell’architettura esistente.

IL RESTAURO

Mattoni, travature e tavolati in legno, tiranti in ferro battuto e una scala in cemento armata e gettata in opera in cui si innesta la casa. Non c’è altro a disposizione per il restauro di “Casa-MRS”. Ma per questo il piccolo immobile esce da una valutazione di mercato ed entra nella particolarità dell’opera di riqualificazione e del recupero dell’esistente in ogni sua singola parte, per altro in eccellente stato di conservazione.

UN PROGETTO APERTO ALLA VERIFICA

Cos’è un progetto di architettura aperto alla verifica?
È un progetto che attraverso la comunicazione, per un periodo medio o lungo, tende a raccontare, controllare e diffondere in modo virale dati e informazioni sul lavoro eseguito dalle maestranze. Verifica inoltre, indicando la durata attraverso il buon uso dei materiali forniti e installati, il funzionamento degli impianti e dei risparmi economici nei consumi dei servizi.