RIQUALIFICAZIONE DI UN’ANTICA CASA RURALE – Inserita nell’ordine archeologico territoriale della Centuriazione romana a Nord – Est di Padova

ALDO ROSSI

Un edificio tra i più significativi e forse al centro ideale del territorio del Graticolato romano è senza dubbio il Municipio di Borgoricco, opera importante di Aldo Rossi uno dei protagonisti dell’architettura italiana del novecento, di cui si riconoscono qui le sue concezioni originali dell’analisi urbana e della sua tipica progettazione.
Fu proprio a metà degli anni ’80 che il Graticolato romano fornì all’architetto, chiamato dall’amministrazione, le coordinate non solo geometriche ma storico-culturali per elaborare quella che oggi è un’eredità del territorio della Centuriazione. Per complessità compositiva l’edificio molto articolato che ha richiamato attorno a sé nel tempo un’imponente opera di urbanizzazione, rimane un fondamentale esempio di “costruire integrato”, concetto che va oltre la realizzazione simbolica e si presenta come luogo evocativo con tratti allusivi.
il Municipio di Borgoricco è un luogo che ha segnato un’epoca richiamandone metaforicamente un’altra attraverso un suo simbolo: la “ciminiera preindustriale”, o la “Fornasa” che reinterpretata funge da camino di sfiato dell’impianto sotterraneo di riscaldamento e si erge qui a monumento accogliendo il visitatore. Struttura essenziale che riveste una funzione dominante dell’intero complesso, staccata dal contesto della fabbrica richiama volutamente le ciminiere di fornace e quelle dei forni per l’essiccazione dei bozzoli dei bachi da seta, un tempo diffusi non solo in questi luoghi ma nell’intera pianura veneta. Muri di mattoni a vista, i giochi d’acqua delle fontane, portici e colonnati tipici delle ville Palladiane, porte che non portano da nessuna parte, il rigore delle finestre quadrate divise in ulteriori quadrati e molte altre “visioni” solo la cifra della libertà di interpretare l’intero spazio.
Uno spazio teatrale, interno ed esterno, per certi versi coraggioso e potente nella sua poetica calato in un territorio di capannoni e una continuità di Paesi con case monotone mentre quelle storiche e tipologiche si disgregano, sacrificate al tempo che passa. Oggi il Comune di Borgoricco ha spazi utili a pubbliche riunioni e dibattiti, eventi musicali, esecuzioni drammatiche anche in costume, insomma un luogo di ritrovo su cui il territorio ha investito per la sua immagine tra antico e moderno senza perdere in identità.