RIQUALIFICAZIONE DI UN’ANTICA CASA RURALE – Inserita nell’ordine archeologico territoriale della Centuriazione romana a Nord – Est di Padova

UNA SCELTA

In sé una casa di 87 mq da ristrutturare non avrebbe bisogno di un sito Internet per spiegarsi, ma è anche vero che se questi mq li rapportiamo alle possibilità di un appartamento al quinto piano dentro un palazzo cittadino composto di 55 unità, nei confronti di una casa antica da riqualificare immersa nel verde storico di una Centuriazione romana ancora intatta e ben conservata, le cose cambiano.

Non solo per le difficoltà progettuali imposte da una rigida legislazione di Sovrintendenza sul paesaggio, tutte da rispettare, ma anche per le giuste idee da individuare e mettere in campo atte a risolvere e qualificare nel migliore dei modi un’abitazione rurale il cui valore storico è sproporzionato rispetto al valore oggettivo dato dai materiali di costruzione.
Il progetto in questo caso non solo deve tendere all’eccellenza e al rigore della valutazione delle singole parti da risanare, ma deve anche trovare una visione per andare oltre alle logiche comuni dell’intervento di risanamento.
“Casa-MRS” è un caso più unico che raro in cui è l’immobile a guidare il progettista suggerendo che l’essenziale e rigoroso stato dell’arte in cui si trova sin dalla sua nascita, è da porre al centro del progetto. Andando poi a valutare la conservazione dei materiali usati più di cento anni fa, si scopre che, anche se piccolo, questo immobile ha ancora qualcosa da dire, se non di nuovo, certamente di logico, ingegnoso e in particolare anche originale per l’epoca della sua costruzione.

Il progetto finale dello Studio TA Architettura tende quindi a non cambiarne l’aspetto esterno, anzi tende a riportare finestre e porte murate nel ‘900 al loro posto d’origine, rivalutando gli interni attraverso un’operazione definita “casa dentro una casa”. Due mondi (antico e moderno) che si intersecano e si contengono strutturando il “paesaggio interno” con l’ulteriore definizione in architettura del design costruito ad hoc, armonico, pratico oltre che solido, in sé unico perché a misura di questa casa.
Il tema dell’evoluzione dei servizi senza fermarsi a quello che scontatamente offre il mercato è l’altro aspetto arricchente del progetto: malte di ultima generazione; riscaldamento innovativo senza combustibili fossili né pannelli solari; un wc completamente dorato all’interno di una torretta antica e tonda; la “non presenza” di corpi illuminanti a vista dove la luce diventa ambiente… ci portano dentro ad uno spazio abitativo che nell’epoca in cui viviamo ha soluzioni di gestione più convenienti che una Villa palladiana.