RIQUALIFICAZIONE DI UN’ANTICA CASA RURALE – Inserita nell’ordine archeologico territoriale della Centuriazione romana a Nord – Est di Padova

RISTRUTTURAZIONE

Il nuovo progetto di ristrutturazione e cambio di destinazione d’uso da rurale e residenziale di Casa – MRS prevede in esterno il sostanziale rispetto delle proporzioni autentiche con il ripristino delle forometrie antiche.
La riapertura della porta creata in origine nel prospetto Nord con la conseguente chiusura della porta di ingresso oggi esistente, e la riapertura dei due fori finestra anch’essi originali, riportano l’immobile al principio della sua fondazione.
La Sostituzione dei serramenti esistenti con nuovi serramenti in legno a taglio termico ad anta unica, garantisce l’ingresso di maggior luce all’interno degli ambienti e la sostituzione degli elementi oscuranti con nuovi elementi in legno, sono l’archetipo dell’architettura rurale tradizionale. Per dimensioni, materiale e colore, l’ampio numero di fonometrie sul lato Ovest dona alla casa un aspetto compositivo rigoroso di pieni e vuoti della facciata, rendendola caratteristica. In sostanza tutti gli interventi di restauro e trasformazione esterna della fabbrica avvengono nel rispetto delle funzioni tradizionali dell’edilizia rurale, dove l’assetto morfologico non viene alterato né per forma, né per volume, né per materiali. La percezione della sua integrazione nel paesaggio archeologico rimane invariata e non vengono eseguiti interventi sugli elementi arborei. Mentre all’interno Casa – MRS compie quel “miracolo” progettuale di equilibrio tra nuove normative, estetica compositiva, rispetto delle caratteristiche intrinseche degli spazi, riadattati a creare un modello di riqualificazione.
La progettazione totale (dai pavimenti ai soffitti) della coibentazione interna che seguendo la forma di costruzione dell’immobile ne ricrea un’altra esatta, offre la possibilità di gestite tutti gli impianti senza intaccare o indebolire la struttura, permettendo: di “giocare con la luce senza corpi illuminanti a vista; di integrare il sistema di riscaldamento dove necessario; studiare il design fino a trasformarlo in “architettura sospesa”.
Casa – MRS per gestire la sua difesa termica, l’abbattimento delle polveri e dei batteri, lo spreco di risorse utili, usa la domotica, la nanotecnologia, un sistema indipendente e certificato per il controllo e la qualità dell’acqua sanitaria, tutto all’interno delle superfici verticali e orizzontali rese “attive” con una progettazione ad hoc. In questo modo esse diventano dove necessario: riscaldanti; illuminate; purificanti l’aria; dorate; traspiranti; portanti; contenenti… al suo interno Casa – MRS si ri-struttura con leggerezza ri-creandosi per il futuro.